Perché alcuni uomini preferiscono i trans alle donne?

Sono tanti i motivi che portano un uomo a cercare trans ed a preferirli alle donne. Se stai leggendo è perché sei una donna che vuole sapere per quale motivo il proprio uomo ha espresso il desiderio di incontrare un trans oppure sei un uomo che sta valutando i motivi che dovrebbero convincerlo a conoscere un trans.
Sono sempre di più gli uomini che preferiscono fare sesso con un trans piuttosto che con una donna e vi spieghiamo i motivi:

  • Il sesso è migliore. Tanti uomini dicono che fare sesso con un trans sia molto più eccitante ed appagante che con una donna. Questo può dipendere da tanti fattori. Per esempio fisicamente l’uomo è stimolato sessualmente dal trans perché ci vede un essere metà donna e metà uomo. Qui dobbiamo fare una precisazione. Molti uomini sono contrari al solo pensiero di poter conoscere un trans perché ritengono che fare sesso con loro equivalga a dire che Marika la nuova miss trans italia in posasono omosessuali. A parte il fatto che dobbiamo distinguere i trans che si sono operati e che quindi fisicamente sono donne, da quelli che non lo hanno fatto. Ma c’è pure da dire che una stimolazione anale, è provato, eccita molto l’uomo; sappiamo altresì che l’eccitazione parte dalla mente e che se si è bloccati difficilmente un uomo avrà un’erezione. Ecco quindi le difficoltà che un uomo può incontrare andando con un trans, la mente. Se sei bloccato da pregiudizi o paura sappi che difficilmente riuscirai a superare questa prova, se non facendo leva sulla tua psiche. Quindi sii aperto mentalmente e non avere paura di nulla.
  • Stimolazione, eccitazione, preliminari. Connesso al sesso vero e proprio, vi sono poi una serie di preliminari che si dicono siano più soddisfacenti con i trans. Pensa che molti trans fanno cure ormonali per assumere alcune caratteristiche fisiche tipiche femminili. Questo fa sì che (almeno così dicono) questi ormoni producano un’elevata prestazione sessuale da parte dei trans che effettivamente danno qualcosa in più.
  • La componente omosessuale. A prescindere dal fatto che il trans sia operato o meno, in ognuno di noi vi è una piccola componente di attrazione per il nostro stesso sesso. Ora la maggior parte ripudia questa idea con forza, e questo deriva da un’insicurezza sulla propria sessualità. Si sa che chi sostiene il fatto di non esser omosessuale ha un’insicurezza propria di base; chi invece sa di essere eterosessuale non sente la necessità di sbandierarlo ai 4 venti. Quindi nei fatti che ci possa essere un interesse per un trans rientra nella normalità delle cose. Anche una stimolazione anale è eccitante e molti uomini dovrebbero provarla.

Inoltre molti incontri con trans non presuppongono un impegno, cosa che invece potrebbe accadere con una donna. Ci sono poi uomini che effettivamente attraggono più trans che donne e quindi si ritrovano nella condizione di conoscere più trans che donne e comunque con una certa soddisfazione sia sessuale che sentimentale.
Infine non dimentichiamo che i trans non sono da vedere solo per il sesso, ma ci sono tanti in cerca di una relazione seria e duratura.

Incontri online come supplemento all’incontro reale

Gli incontri on line oltre che un valido sostituto agli incontri reali, possono essere considerati anche in aggiunta ad essi. In questo articolo ti vogliamo presentare due aspetti dell’incontro virtuale come supplemento agli incontri reali.

Gli aspetti

In primo luogo, come dicevamo poc’anzi, per ampliare la tua cerchia di conoscenze può essere utile mettere a punto un profilo ed affidarsi ai numerosi siti di incontri on line esistenti. Questo ti permetterà di avere un circuito parallelo di amicizie accanto a quelle della vita di tutti i giorni. In questo modo anche lo stare a casa o il non poter uscire qualche sera non ti sarà di peso, anzi sarà un momento piacevole perché potrai chattare con i tuoi amici on line. In questo senso e per questo motivo sono sempre di più le persone che scelgono di fare amicizie on line.
Molti criticano i siti di incontri e coloro che sono iscritti ad essi adducendo la motivazione che queste persone si allontanano dalla realtà, chiudendosi in casa loro e chattando con persone che neppure conoscono. Ci vedono un velo di tristezza e solitudine in tutto ciò. Noi invece, anche grazie ai numerosi messaggi che ci inviano i nostri amici utenti, riteniamo che queste persone non solo non siano tristi ma che si divertano tantissimo a chattare. Sono persone che non amano per nulla la solitudine e per questo sono sempre alla ricerca di nuovi incontri.

donna che incontra virtualmente attraverso il pc a casaL’altro aspetto che vogliamo considerare è l’incontro on line come preliminare all’incontro reale. Infatti nella maggior parte dei casi l’incontro virtuale non si esaurisce in sé, ma è propedeutico a quello reale. E’ chiaro che se conosci una persona e ti piace, ci stai bene, ti diverti, verrà poi il momento di incontrarla davvero nella realtà. In questo senso l’incontro virtuale ci serve moltissimo per fare una prima scelta tra varie persone e selezionare quelle poche che vale davvero la pena conoscere.

Insomma tu cosa preferisci, l’incontro virtuale come aggiuntivo a quello reale o preliminare?

Crediamo entrambi, poiché questo ti permetterà ancora di più di conoscere tanti uomini e tante donne.
Con il passare del tempo e con l’evoluzione dei siti di incontri, con l’aumento del numero di utenti sempre più desiderosi in incontrare uomini e donne, è mutato il rapporto tra incontro virtuale e incontro reale.

Il rapporto

Come dicevamo, questo rapporto può essere visto in due modi diversi, che possono convivere insieme. La cosa importante da ricordare è che mai e poi mai devi pensare all’incontro virtuale come ad un incontro di serie B rispetto a quello reale. E’ solo un modo parallelo di conoscere nuova gente, una possibilità in più nella vasta gamma di possibilità che hai.

Prendila quindi come un’occasione da prendere al volo e non farti scappare per sentirti sempre vivo ed in contatto con decine di persone diverse al giorno, sempre disponibili, pronte a darti quel qualcosa in più che da tempo cerchi.

Tu cosa aspetti?

Vuoi fare veri incontri piccanti? Ecco come fare

Un pò di pepe è indispensabile nella vita. E gli incontri piccanti, di tanto in tanto, sono quello che ci vuole. Non sarà la storia definitiva, ma anche un rapporto occasionale può regalarci emozioni e bellissime sensazioni, se vissuto con apertura e maturità.

Come insegnano i saggi, infatti, non è importante cosa facciamo, ma come lo facciamo. Questi tipi di incontri sono l’occasione vera per vivere momenti intensi di pura corporeità, tra bollenti evoluzioni sotto le coperte e giochi “proibiti”. Dalla nostra c’è anche un altro fattore: oggi è davvero semplice fare veri incontri piccanti, grazie agli strumenti messi a disposizione dagli sviluppatori web.

Come e dove farli

Il world wide web è un vero catalogo di uomini e donne in cerca di momenti di svago e passione. Grazie ai siti di dating, infatti, tutti possono compliare un profilo in cui inserire una foto, i propri interessi e tanto altro, intercettando potenziali partner e occasioni di incontri hot.

Donna in posa con lingerie sexySe nella vita reale è difficile, in pochi minuti, fermare una persona e ritrovarsi a parlare di sesso, sul web invece è la norma. È la norma perchè internet ci protegge dall’imbarazzo permettendoci movimenti lenti e graduali, ma anche consentendo di dichiarare da subito le nostre intenzioni, senza essere giudicati.

Bastano pochi passaggi per trovare veri incontri piccanti. Dopo aver compilato il profilo, si passano in rassegna i profili delle persone di nostro interesse, e si prova a contattarle per catturare la loro attenzione. È inevitabile che, dopo qualche tentativo, si trovino le prime intese che sono buone premesse per l’incontro.

I segreti per un vero incontro piccante

Per trasformare le conversazioni in incontri piccanti bisogna muoversi con il passo giusto. Niente fretta, anzitutto: le donne amano essere sedotte, adorano i preliminari. Il segreto è creare atmosfera, giocare molto con l’immaginazione, fantasticare assieme su luoghi e tempi del gioco, saper aspettare. Poi, al momento giusto, l’incontro avrà luogo e se preparato bene potrà garantirvi tutte quelle scintille che avevate immaginato.

L’altra soluzione è essere molto diretti, quando la cosa è reciproca. In quel caso l’incontro può anche rivelarsi meno entusiasmante, ma essere diretti evita il rischio di idealizzare.

Gli ingredienti indispensabili sono comunque pochi: rispettate il vostro partner, non usatelo come un oggetto ma imparate a riconoscere le sue esigenze e ad ascoltarle. Un vero incontro riuscito, anche occasionale, è come un’altalena, in cui si dà e si riceve piacere in un mutuo scambio.

Esperienza Cuckold: il nostro punto di vista

Chi ci segue da tempo, sa che il cuckold è l’uomo cornuto, ovvero quell’uomo che ama vedere la propria donna fare sesso con altri uomini. La vista per lui è essenziale nella misura in cui il guardare lo eccita e in questo senso di umiliazione che lui prova gli fa vivere emozioni intense.

Oggi non vogliamo, però soffermarci sulla pratica cuckold, né tantomeno sui suoi risvolti psicologici; quello che vogliamo indagare è cosa sia in pratica il cuckold, come ci si avvicina a questa pratica, ecc.
Per fare ciò noi siamo entrati nel mondo cuckold, non vogliamo più parlarne dall’esterno; pertanto abbiamo intervistato alcuni uomini cuckold, donne sweet ed amanti bull.

Mano che formano le cornaL’intervista

Perché hai scelto di essere un cuckold?
Perché mi eccita l’idea di vedere la mia donna mentre gode tra le braccia di un altro. Non te lo so spiegare, dall’esterno potrebbe sembrare una cosa perversa, ma in realtà non lo è. Posso dire che è una forma di sottomissione, io mi sento umiliato quando lei raggiunge l’orgasmo con l’altro, però allo stesso tempo ne sono eccitato.

Quando hai scelto di diventare come l’ha presa la tua donna?
In questo senso sono stato fortunato. Ho sentito di molti uomini le cui compagne non sono state d’accordo e non gliel’hanno permesso. Invece quando ne ho parlato con lei, si è subito informata, certo all’inizio ha avuto qualche perplessità, ma sulla rete ha conosciuto tante donne sweet che l’hanno spronata vivere questa esperienza.

Cosa pensi che abbia apportato l’essere cuckold al tuo rapporto di coppia?
L’ha migliorato senz’altro. Adesso siamo molto più intimi. La nostra vita sessuale è molto più attiva di prima; ma non solo. Infatti oltre al farlo più spesso, lo facciamo anche meglio. Non abbiamo mai vissuto il sesso così prima d’ora.

Cosa ti ha convinto ad essere una donna sweet?
Quando il mio compagno me ne ha parlato ero molto perplessa. Però la curiosità man mano ha preso il sopravento e così mi sono messa a cercare su internet maggiori informazioni ed ho scoperto che è una osa abbastanza praticata dalle coppie.

Come si svolgono i vostri incontri a tre?
Di solito avvengono a casa nostra. Io ed il mio bull ci accomodiamo nella stanza da letto, dove per eccitarci cominciamo a vedere film porno. Anche il mio compagno è presente, ma non è seduto sul letto insieme a noi e non dice nulla. Poco dopo cominciamo ad eccitarci ed a fare i preliminari. Durante il momento di massima eccitazione, io ed il mio bull ci divertiamo a vicenda ad insultare il mio compagno, dicendogli che è un cornuto.

Lui si eccita tantissimo e ci invita a continuare. Alla fine del rapporto, quando io ed il mio compagno rimaniamo da soli, spesso facciamo sesso, ed è molto bello e sfrenato.

Conclusione

Dal nostro punto di vista, l’esperienza cuckold può essere interessante per un coppia, che sperimenta un nuovo modo di vivere la propria sessualità più libera da alcune idee tipiche della società conservatrice.

Guardare porno spinge a tradire di più?

Secondo uno studio pubblicato sulla nota rivista Psychology of Popular Media Culture, le persone, in generale uomini e donne, che sono soliti guardare film porno sarebbero maggiormente predisposti al tradimento e all’infedeltà.

Lo studio si fonda su alcune basi scientifiche. Nella pornografia, infatti, i rapporti extraconiugali sono rappresentati come un atto gratificante e normale. Guardare ed essere sottoposti con frequenza a questo tipo ti informazioni, per gli psicologi porterebbe i partner a tradire con più frequenza. Lo studio, in particolare, ha analizzato le risposte di 550 soggetti presi a campione, 300 uomini e 250 donne.

L’obiettivo delle domande era quello di individuare quanti, nella media del campione proposto, erano soliti guardare film e contenuti pornografici analizzando poi le risposte circa rapporti sessuali extraconiugali e tradimenti.

Uomo e donna scoperti al lettoLe Percentuali

Sul campione preso in esame, il 68% degli intervistati che ha risposto si alla domanda “Hai guardato film porno nell’ultimo anno?” ha mostrato, nelle domande successive, una propensione a non giudicare negativamente persone sposate che hanno avuto rapporto sessuali con una persona che non era il coniuge. Il 35% di questi ha inoltre confessato di aver tradito almeno una volta il compagno, coniuge o ex fidanzato.

Secondo lo studio quindi, la predisposizione al tradimento potrebbe essere influenzata, in maniera anche significativa a giudicare dalle percentuali riportate dallo studio, dall’abitudine di intrattenersi con contenuti per adulti.

Le Polemiche

Lo studio sulla pornografia, come è facile intuire, ha naturalmente suscitato una serie di polemiche. Se è vero che guardare film e immagini di estranei che fanno sesso può spingere al desiderio di avere rapporti sessuali con persone diverse dal proprio coniuge, anche guardare immagini di violenza o di comportamenti violenti potrebbe portare a simili atteggiamenti.

Si tratta sicuramente di due correlazioni comportamentali che nascondono delle sincerità anche se il campione di rappresentanza del test può risultare troppo limitato.